L’OSPITE ITALIANO

14,00

 “Sdraiato sul letto, Oscar, tornato alla realtà, faceva scorrere, come un regista che visiona la pellicola che ha girato, i momenti, le frasi, i gesti della giornata appena trascorsa. […] Cosa gli era mancato? Tornò a riflettere sul senso della vita, questa volta come un naufrago che approda sulla spiaggia e l’ha appena ritrovato. Gli erano mancate, e gli mancavano ancora, le cure di una donna. Gli mancavano e gli erano mancate le lacrime di una donna”.

Oscar, scapolo impenitente ormai in pensione, si è trasferito in Cile, stanco di essere vittima di una società, quella italiana, invecchiata e gretta. La sua fuga dalla realtà, però, si rivelerà presto un tentativo mal riuscito. Proprio lì, dall’altra parte del mondo, ritroverà quasi per caso la giovane donna della quale si era innamorato perdutamente anni prima e dalla quale aveva deciso di tenersi lontano. La rinuncia ad avere degli affetti stabili per amore della libertà si rivelerà un grosso errore, che Oscar pagherà a caro prezzo…

Girolamo Minardi è nato a Bari. Laureato in giurisprudenza, ha dedicato tutta la sua vita all’impegno da sindacalista. Già segretario responsabile della Federazione della CISL di Bari, poi di Puglia, nel 2005 diventa segretario nazionale.
Con Di Marsico Libri ha già pubblicato: Non c’è più Aldactazide (2010), Col vento leggero della sera (2011), Penelope è ancora qui (2012) e Acque territoriali (2013).

 

EAN: N/A Categoria:

Descrizione

 “Sdraiato sul letto, Oscar, tornato alla realtà, faceva scorrere, come un regista che visiona la pellicola che ha girato, i momenti, le frasi, i gesti della giornata appena trascorsa. […] Cosa gli era mancato? Tornò a riflettere sul senso della vita, questa volta come un naufrago che approda sulla spiaggia e l’ha appena ritrovato. Gli erano mancate, e gli mancavano ancora, le cure di una donna. Gli mancavano e gli erano mancate le lacrime di una donna”.

Oscar, scapolo impenitente ormai in pensione, si è trasferito in Cile, stanco di essere vittima di una società, quella italiana, invecchiata e gretta. La sua fuga dalla realtà, però, si rivelerà presto un tentativo mal riuscito. Proprio lì, dall’altra parte del mondo, ritroverà quasi per caso la giovane donna della quale si era innamorato perdutamente anni prima e dalla quale aveva deciso di tenersi lontano. La rinuncia ad avere degli affetti stabili per amore della libertà si rivelerà un grosso errore, che Oscar pagherà a caro prezzo…

Girolamo Minardi è nato a Bari. Laureato in giurisprudenza, ha dedicato tutta la sua vita all’impegno da sindacalista. Già segretario responsabile della Federazione della CISL di Bari, poi di Puglia, nel 2005 diventa segretario nazionale.
Con Di Marsico Libri ha già pubblicato: Non c’è più Aldactazide (2010), Col vento leggero della sera (2011), Penelope è ancora qui (2012) e Acque territoriali (2013).

Informazioni aggiuntive

AUTORE

Girolamo Minardi

COLLANA

SFERA DI CRISTALLO

ISBN

978-88-89979-87-7

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’OSPITE ITALIANO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.